1 di 7: Fiano – #7vini7giorni

fiano puglia

Il Fiano bianco, sebbene sia un’uva di origine campana, è presente nelle Terre del Gargano, Puglia, già dal XII secolo grazie a Federico II di Svevia: egli ritenne che qui quest’uva si sarebbe potuta esprimere benissimo data la vicinanza geografica e la similitudine col territorio d’origine. Ebbe ragione, lo dimostra la medaglia d’oro che abbiamo ottenuto al Bellavita London lo scorso anno. È una delle poche varietà d’uva a bacca bianca a dar vita a vini da invecchiamento grazie alla sua imponente struttura. Quando è bevuto giovane presenta un colore giallo paglierino, eleganti sentori di mela verde, tiglio, finocchietto, biancospino, un palato fresco ed avvolgente, rendendolo adatto a piatti di pesce. Se bevuto con uno o più anni di invecchiamento esprime le sue famose note di nocciola, mandorla e miele, abbinabile con formaggi, anche stagionati. Noi lo raccogliamo a metà settembre da un vigneto biologico di 20 anni, raffreddiamo le uve selezionate, diraspate e pulite e le maceriamo con le bucce per alcune ore; segue la fermentazione a temperatura controllata ed un affinamento di due mesi sui propri lieviti.

Scopri di più qui!

No comments

You must be logged in to post a comment.